Estate “metacognitiva”. Dieci utili quesiti sul metodo di studio

metodo_studiodi Rossana Gabrieli (Rivista BES e DSA in classe)

SCARICA QUI la scheda di supporto allo studio

“Giulia non ha tanto bisogno di ripassare il programma: il suo problema vero è la mancanza di un metodo di studio”.

La constatazione che riguarda Giulia, seconda media appena conclusa, è stata tante volte rivolta dagli insegnanti agli studenti, che sentono di avere una lacuna che tuttavia non sanno come colmare.

Attività di prima certificazione dei Disturbi Specifici dell’ Apprendimento. Nota della Regione Lombardia

Requisiti necessari per l’inserimento negli elenchi dei soggetti autorizzati a effettuare la prima certificazione diagnostica dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento valida ai fini scolastici secondo quanto previsto dall’Accordo Stato Regioni del 25 luglio 2012 su “Indicazioni per la diagnosi e certificazione dei Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)” e dalla L.170/2010

1. Dichiarazione di presenza di un’equipe multidisciplinare costituita da logopedista, neuropsichiatra infantile e psicologo, eventualmente integrata da altri professionisti sanitari (Per gli utenti maggiorenni per i quali viene effettuata una prima diagnosi, la figura del neuropsichiatra infantile può essere sostituita da quella del neurologo con specifica esperienza nel settore dei DSA)

Come contestare la bocciatura di uno studente non riconosciuto come BES?

Buonasera, come posso fare per contestare la bocciatura di mia figlia 16 anni perché non è stata riconosciuta come BES nonostante ne avesse tutte le caratteristiche.

La coordinatrice del Consiglio di classe mi ha detto che lei non sa cosa sono i BES e di parlarne con la Dirigente scolastica, la quale era al corrente dei disagi economico/sociali che stavamo attraversando, ed era anche al corrente della fragilità emotiva e fisica della ragazza. 

Cosa bisogna pretendere dalla scuola frequentata per un alunno con discalculia?

Salve sono la mamma di una ragazza di 14 anni alla quale solo a marzo di quest’anno è stata riconosciuta una forma di discalculia. Come può immaginare, dopo anni (fin dalle elementari bistrattata dalle maestre) la sua autostima è praticamente inesistente. L’esame di terza media anche se andato bene, non ha avuto il giusto riconoscimento, come del resto nessuna performance in matematica e scienze.

In presenza di difficoltà riscontrate in alcuni studenti, il Consiglio di Classe deve proporre alla famiglia un piano BES?

Sono la madre di una ragazza di dodici anni che fin dalle elementari ha avuto problemi scolastici. Ho sempre combattuto con insegnanti che avevano indicato l’eventuale presenza di una forma di dislessia. I controlli presso i centri specialistici, infatti, hanno, in quel periodo, riscontrato un livello di disattenzione e non la dislessia vera e propria. Tutto ciò ha fatto sì che gli insegnanti non avessero le dovute attenzioni nei confronti della ragazza con il risultato di voti bassissimi e difficoltà sanate in parte solo dagli aiuti dati da me ed insegnanti pomeridiani a casa.

Tablet e smartphone come strumenti compensativi privilegiati a supporto della dislessia. Un elenco di utili App

app_dsadi Rossana Gabrieli (Rivista BES e DSA in classe)

SCARICA QUI l’elenco di app utili per studenti con DSA

Leggi e norme che riguardano studenti con Disturbi dell’Apprendimento e Bisogni Educativi Speciali hanno da anni sottolineato l’importanza di ricorrere al computer come strumento compensativo privilegiato a supporto delle problematiche di letto-scrittura. Molti i software, sia a pagamento che gratuiti, per agevolare il lavoro scolastico.

Cosa fare se durante le prove INVALSI non vengono fatti usare gli strumenti compensativi?

Mio figlio è DSA e durante l’anno ha potuto usare degli strumenti compensativi durante le prove di matematica, quali calcolatrice e quaderno con le formule da applicare. L’insegnante di matematica gli aveva detto che anche in sede di Invalsi avrebbe potuto usarli, ma oggi quando si è presentato a fare l’Invalsi non gli è stato concesso il loro uso.