Bes e DSA. I principi base cui si deve attenere il consiglio di classe

insegno Matematica e Fisica in un Liceo Scientifico e ho diversi alunni BES e DSA certificati o in corso di certificazione con discalculia più o meno manifesta.

Vorrei sapere se, qualora l’alunno non raggiungesse gli obbiettivi minimi disciplinari previsti, può essere rimandato a settembre senza pericolo di ricorsi o lamentele da parte della famiglia. Grazie. Alessio

Rossana Gabrieli – Gentilissimo Professore,
anche se il consiglio di classe

  • ha lavorato in maniera scrupolosa
  • condividendo una comune azione didattica realmente inclusiva e basata sulle peculiarità dell’alunno DSA o BES
  • rispettando le indicazioni relative all’utilizzazione di strumenti compensativi e misure dispensative
  • approntando il relativo Piano Didattico Personalizzato
  • condividendo tale percorso con le famiglie

può, tuttavia accadere che si arrivi a decidere di riconoscere un debito formativo.

In quest’ottica, sia l’alunno che la famiglia, saranno stati resi partecipi dell’andamento didattico dello studente e potranno comprendere le motivazioni del mancato successo. Viceversa, ovvero in mancanza delle condizioni sopra esposte, si può comprendere come la famiglia possa non accettare una tale decisione ed opporvisi.

Cordiali saluti

I commenti sono chiusi.