Come comportarsi quando il Consiglio di Classe non è attento agli alunni con BES?

Serena – Salve, per favore ho una ragazza di 14 anni che rientra nei bes vorrei sapere come regolarmi con la scuola di mia figlia iscritta al primo anno di un istituto superiore che non tutti i docenti di classe sono attenti a questo bisogno /diritto di mia figlia. Nel primo quadrimestre ha riportato molte insufficienze e non sono stati rispettati secondo noi certi criteri che rientrano nei bes , creando non pochi problemi nella ragazza già sofferente per problemi avvenuti con alcuni compagni di classe all’inizio dell’anno scolastico ed oggi in cura da una pedagogista clinica. Come Dulcis in fundo le hanno dato 8 in comportamento che mia figlia ritiene non giusto perché all’interno della stessa classe è stato dato 8 ad alunne che venivano spesso richiamate. È giusto dare 8 ad un alunna (mia figlia) che in classe non disturba e punirla proprio là dove c’è il problema..? A proposito i primi giorni di gennaio abbiamo concordato con la coordinatrice di classe le modalità di intervent o del PD ma a tutt’oggi non ho ancora ricevuto niente dalla scuola come mi era stato promesso. Vi chiedo cortesemente di darmi delle delucidazioni come tutelare quelli che sono i diritti di mia figlia. Grazie

Rossana Gabrieli – Gentilissima,

sono ancora frequenti i casi, come quello di sua figlia, che lei mi descrive, per i quali le leggi esistenti prevedono specifiche tutele, non sempre messe in pratica. Per cercare di uscire dall’impasse che lei riferisce, le chiedo per prima cosa se ha verificato che nell’istituto esista o meno la figura del Referente BES e/o DSA. In caso affermativo, è importante che lei prenda contatti con tale docente, che, tra le sue funzioni, assolve anche quella di raccordo tra insegnanti e famiglie BES/DSA della scuola e potrebbe favorire l’avvio di un percorso formativo chiaro e condiviso anche per sua figlia. Secondo: il dirigente scolastico (se non l’ha ancora contattato) va messo al corrente dei suoi dubbi: a lui/lei dovrebbe chiedere se è stato attuato il GLI (Gruppo di Lavoro per l’Inclusività) e cosa viene predisposto nel POF per gli studenti BES. Le ricordo, che una partecipazione attiva di genitori e studenti agli Organi Collegiali è sempre una buona strategia di condivisione e favorisce scelte positive. Infine, la richiesta di visione del Piano Didattico Personalizzato va presentata in segreteria, chiedendo che sia protocollata, in modo che ci sia una scadenza definita per la restituzione del medesimo. Infine, sulla questione del voto di comportamento, i chiarimenti vanno richiesti al coordinatore, poiché si tratta di valutazione di stretta pertinenza del Consiglio di Classe.

I commenti sono chiusi.