Documento del 15 Maggio: l’allegato per gli alunni con disturbi specifici di apprendimento

senErasmo Modica – Nei precedenti post sono stati discussi la struttura del Documento del 15 Maggio e l’allegato da inserire per gli alunni con disabilità. In questo post si prenderà in considerazione l’allegato che bisogna inserire nel Documento, nel caso in cui nella classe fosse presente un allievo con disturbi specifici di apprendimento.

Così come detto nel caso degli studenti con disabilità, anche le informazioni relative agli studenti con DSA sono sono assolutamente riservate e, per tale ragione, nel Documento del 15 maggio è importante fare riferimento, nella sezione relativa al quadro del profilo generale della classe, alla sola presenza di alunni con DSA. Si ricorda che non bisogna MAI riportare la diagnosi, poiché il documento viene affisso all’albo e quindi può essere letto da chiunque; inoltre si ricorda di non apporre per nessuna ragione la sigla “DSA” accanto al nome dell’alunno, quando esso viene inserito all’interno dell’elenco alfabetico dei candidati.

Tutte le informazioni relative agli studenti con DSA vanno invece inserite in una relazione, allegata al Documento del 15 maggio della classe di appartenenza, ma non affissa all’albo. Tale allegato va esclusivamente consegnato alla Commissione degli Esami di Stato, al fine di dare un profilo chiaro della situazione dello studente e per fornire tutte le indicazioni necessarie per il sereno svolgimento dell’esame stesso.

La stesura di tale documento, anch’esso atto del Consiglio di Classe, riveste un’importanza fondamentale al pari del documento per l’intera classe, in quanto entra nello specifico delle indicazioni a cui si dovranno strettamente attenere le Commissioni.

Prima di passare in rassegna le sezioni dell’allegato per gli alunni con DSA, si ricordano di seguito i principali riferimenti normativi in materia di DSA

  • L. 170/2010 – Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico
  • Decreto N. 5669/2011
  • O.M. 42/2011 art12 c.8 – Istruzioni e modalità organizzative ed operative per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado nelle scuole statali e non statali. Anno scolastico 2010/2011
  • O.M. 40/2010 art.12 c.7 – Norme per lo svolgimento degli Esami di Stato nelle sezioni di Liceo Classico Europeo
  • O.M. 44/2010 art. 12 – Istruzioni e modalità organizzative ed operative per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado nelle scuole statali e non statali. Anno scolastico 2009/2010
  • Nota MIUR n. 5744 del 28.05.2009 – Esami di Stato per gli studenti affetti da disturbi specifici di apprendimento – DSA
  • O.M. 40/2009 art. 12 – Istruzioni e modalità organizzative ed operative per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado nelle scuole statali e non statali. Anno scolastico 2008/2009
  • C.M. 28 maggio 2009 – Anno Scolastico 2008-2009 – Esami di Stato per alunni affetti da disturbi specifici di apprendimento DSA.

L’allegato al Documento del 15 maggio per l’alunno con disturbi specifici di apprendimento deve avere delle sezioni descrittive e dettagliate, utili ai fini della conduzione serena degli Esami di Stato.

Le sezioni che devono essere presenti nell’allegato sono di seguito elencate:

  • presentazione dell’alunno;
  • diagnosi medico-specialistica;
  • descrizione dell’operato all’interno del gruppo classe;
  • sintesi del profilo funzionale dell’alunno;
  • metodologie e procedure messe in atto dal consiglio di classe per il successo formativo;
  • strumenti di verifica adottati;
  • criteri di verifica adottati;
  • modalità previste per lo svolgimento delle prove.

La sezione fondamentale per la Commissione è quella relativa alle indicazioni per le prove degli Esami di Stato. Per tale ragione è bene non trascurare di indicare se:

  • sono necessari tempi più lunghi per lo svolgimento delle prove;
  • è necessario che un commissario legga all’alunno il testo della prova;
  • è necessario l’uso di registrazioni vocali;
  • è necessaria una data strumentazione per l’ascolto;
  • sono stati utilizzati strumenti compensativi (sono gli stessi elencati nel PDP dell’alunno);
  • sono stati utilizzati strumenti dispensativi (sono gli stessi elencati nel PDP dell’alunno);
  • è stata effettuata una valutazione personalizzata secondo apposite griglie per l’alunno;
  • è necessario l’uso di particolari font per la redazione della prova da somministrare;
  • è fondamentale l’uso di strumentazione informatica durante tutte le prove d’esame.

A sua volta, a questo allegato sarà allegata la seguente documentazione:

  • certificazione di diagnosi;
  • piano didattico personalizzato;
  • simulazioni delle prove d’esame;
  • mappe concettuali e formulari utilizzati durante le prove d’esame;
  • griglie di valutazione per le prove scritte e per il colloquio.

Clicca QUI per scaricare il modello.

I commenti sono chiusi.