Tablet e smartphone come strumenti compensativi privilegiati a supporto della dislessia. Un elenco di utili App

app_dsadi Rossana Gabrieli (Rivista BES e DSA in classe)

SCARICA QUI l’elenco di app utili per studenti con DSA

Leggi e norme che riguardano studenti con Disturbi dell’Apprendimento e Bisogni Educativi Speciali hanno da anni sottolineato l’importanza di ricorrere al computer come strumento compensativo privilegiato a supporto delle problematiche di letto-scrittura. Molti i software, sia a pagamento che gratuiti, per agevolare il lavoro scolastico.

Ma la tecnologia ha, nel frattempo, continuato ad evolversi a ritmi vertiginosi e più di qualcuno (e soprattutto tra gli studenti) guarda al computer in classe come ad uno strumento già obsoleto e meno desiderabile di un tablet o di uno smartphone. Non solo sono molte le App appositamente pensate e realizzate per persone con disturbo di apprendimento, che comunque rimangono applicazioni di “settore”, ma anche diverse tra le App più note e diffuse sono “a misura di DSA o BES”.

Si pensi ad una tra le più note e diffuse App, che ha reso la comunicazione immediata e diffusa: Whatsapp. Non solo il messaggio può essere scritto, ma anche registrato vocalmente, consentendo a chi ha problemi di lettura e scrittura di integrarsi, comunicare, far parte di gruppi, senza dover soffrire per le peculiarità della propria situazione. Utili anche le App che funzionano come traduttori vocali ed i navigatori per coloro che, anche in età adulta, presentano difficoltà nella gestione di abilità spaziali.

Ma, per tornare ad applicazioni mirate, interessanti quelle elaborate per l’abilitazione/riabilitazione delle difficoltà di lettura, che, regolate e monitorate da professionisti, possono incrementare e migliorare i tempi della lettura, attraverso la presentazione sillaba per sillaba o parola per parola, dei testi, regolandone la velocità. Sono App che presentano anche guide dettagliate per studiarne l’uso ottimale.

Dunque, sì a tablet e smartphone nelle scuole e a casa, per integrare ed imparare.

I commenti sono chiusi.