Uno studente con PDP per BES ha diritto all’esonero dallo scritto di inglese?

Un’allieva che presenta una documentazione di un ospedale pubblico di difficoltà relative a stati d’ansia, iperattività, funzionamento cognitivo limite e atteggiamenti oppositivi-provocatorie ha pertanto diritto ad un Piano didattico personalizzato per Bes. Può avere la dispensa dalla lingua scritta d’inglese come per i piani dei DSA?

Rossana Gabrieli – Gentilissima,

la Legge 170/2010 e le relative Linee Guida del luglio 2011 parlano di esonero dallo studio della forma scritta della lingua straniera solo per i casi certificati di DSA.

Detto questo, però, sarebbe interessante sapere se, a fronte delle diagnosi riportate, siano state comunque somministrate prove ad hoc per eventuale Disturbo Specifico dell’Apprendimento.

In caso così non fosse, sarebbe probabilmente utile stabilire se sia o meno presente un DSA per adeguare ulteriormente l’intervento didattico-educativo.

I commenti sono chiusi.