PDP obbligatorio per alunno BES certificato?

In quali casi il team docenti (scuola primaria) non è obbligato a elaborare un PDP quando un alunno viene certificato come BES?

Es: Un alunno è stato certificato BES. Sulla diagnosi depositata in segreteria c’è scritto che il “Piano didattico Personalizzato può essere elaborato a discrezione delle insegnati come da normativa vigente”. L’alunno NON è stato diagnosticato come DSA, ma ha solo difficoltà di ansia e lievi difficoltà a livello ortografico e di calcolo.
In tal caso, è obbligatorio che le insegnanti elaborino un PDP? Grazie

Gentilissimi,
il riconoscimento di un Bisogno Educativo Speciale da parte del team docente comporta, in un’ottica di inclusività, la stesura di un Piano Disattico Personalizzato. Cito la C.M. n. 8/2013: “Fermo restando l’obbligo di presentazione delle certificazioni per l’esercizio dei diritti conseguenti alle situazioni di disabilità e di DSA, è compito doveroso dei Consigli di classe o dei teams dei docenti nelle scuole primarie indicare in quali altri casi sia opportuna e necessaria l’adozione di una personalizzazione della didattica ed eventualmente di misure compensative o dispensative, nella prospettiva di una presa in carico globale ed inclusiva di tutti gli alunni. Strumento privilegiato è il percorso individualizzato e personalizzato, redatto in un Piano Didattico Personalizzato (PDP), che ha lo scopo di definire, monitorare e documentare– secondo un’elaborazione collegiale, corresponsabile e partecipata – le strategie di intervento più idonee e i criteri di valutazione degli apprendimenti”.

In altri termini (e ragionando “a ritroso”) se il Team docente non ritiene di redigere un PDP è perché, evidentemente, non riconosce la presenza di alcun Bisogno Educativo Speciale.

Servizio di consulenza gratuito su BES e DSA su argomenti di carattere didattico e normativo. Risponderà Rossana Gabrieli. Invia il tuo quesito

ads

I commenti sono chiusi.